Cuore e caffè

Nessuna relazione con problemi cardiovascolari

Buone notizie per gli amenti del caffè; un consumo moderato ha effetti benefici sull’apparato cardiovascolare sia negli individui sani che nelle persone con problemi cardiaci. Ne parla uno studio pubblicato su Expert Review of Cardiovascular Therapy, che assicura gli amanti della tazzina: 3-4 caffè al giorno hanno un effetto protettivo in casi di elevata pressione arteriosa, insufficienza cardiaca, aritmie e diabete mellito. Così come sostiene anche la ricerca condotta dall’Institute for Scientific Information on Coffee (ISIC) su un campione di 4.000 consumatori in 10 Paesi europei.
In questo caso, però, lo studio è rivolto ad analizzare quanto ne sanno i consumatori di caffè sui veri e propri benefici che l’assunzione di caffeina può apportare all’organismo. Il 42% degli europei, infatti, ritiene che bere caffè faccia male al cuore e al sistema cardiovascolare. In realtà, numerose evidenze scientifiche, come quella di cui sopra, suggeriscono, al contrario, un’associazione tra consumo di caffè e diminuzione del rischio cardiovascolare, e che un consumo giornaliero moderato (3-4 tazzine al giorno) possa avere effetti positivi.

Fonte: Expert Review of Cardiovascular Therapy, the impact of coffee consumption on blood pressure. marzo 2017

Articoli recenti

Related Posts